Hai deciso di vendere la tua attività, quali ne siano i motivi, prima di iniziare una procedura con un potenziale acquirente e ancora meglio prima di lanciarti in un progetto di cessione è importante fare un punto della situazione e analizzare l’azienda in modo oggettivo.

 

Durante questa fase di preparazione del tuo progetto è importante dotarti di molta lucidità per valutare la situazione attuale facendo astrazione dal valore affettivo che associ alla tua azienda e dagli investimenti realizzati che non puoi valorizzare all’atto della vendita. Piu’ lucida è la tua analisi meglio potrai prepararti alle richieste di informazioni dell’acquirente e meglio potrai avvicinarti al piu’ alto valore che l’acquirente sarà pronto a proporre.

 

Per riuscire al meglio la tua vendita ci sono 3 PRINCIPALI AREE DI LAVORO sulle quali ti devi concentrare.

 

  1. ANALISI DELLE INFORMAZIONI CHE RIGUARDANO LA VENDITA

 

E’ importante raccogliere tutte le informazioni che saranno richieste per la vendita, in modo da analizzarle e mettere in risalto gli elementi che qualificheranno la tua attività nonché i punti critici sui quali dovrai fare un lavoro preliminare per evitare che abbiano un’impatto negativo.
A questo stadio è importante rilevare i contratti di affitto dei locali, un contratto con scadenza a lungo termine sarà da usare come elemento di valorizzazione. E’ importante avere i registri fiscali in regola, prima dell’acquisto l’acquirente li analizzerà, meglio anticipare cio’ che scoprirà comunque, facilita la relazione e crea fiducia (e.g. non dimenticare di menzionare importanti scadenze di pagamenti o debiti di varia natura).

 

  1. PREPARAZIONE DELLA SOCIETA’ ALLA VENDITA

 

L’immagine che darà la tua azienda all’atto della vendita sarà fondamentale per convincere l’acquirente e permetterti di negoziare il miglior prezzo. Fai i compiti in casa, rendila pulita e accogliente, risolvi i piccoli problemi organizzativi che possono apparire come freni al funzionamento o che in ogni caso possano infastidire un eventuale compratore.

Aumenta il valore di attività percepito, stimola l’attività in modo da avere flussi di attività che lascino presagire condizioni di funzionamento superiori alla norma. Stimola l’attività con azioni di comunicazione e marketing eccezionali o con promozioni commerciali. Se hai un’attività di vendita merci riduci gli stock che aumentano senza necessità l’esborso dell’acquirente facendo svendite che ti consentono di mostrare flussi di attività.

Prepara una presentazione dell’attività, fai attenzione a non parlare del passato soprattutto quando questo era migliore del presente, al compratore interessa il presente e il futuro della tua attività. Concentra la tua riflessione su un discorso coerente che a partire dal presente possa veicolare un’immagine rassicurante del futuro.

 

  1. RICERCA DEGLI ACQUIRENTI POTENZIALI

 

Una volta che hai preparato la tua cessione devi concentrarti sulla ricerca di potenziali acquirenti, a tale scopo moltiplica i canali di comunicazione e fai in modo di attivarli tutti allo stesso momento in modo da avere migliori condizioni di negoziazione e creare uno stimolo concorrenziale tra i compratori che non puo’ che giovare alla tua negoziazione.

Nella fase preliminare cerca di essere preciso sulle informazioni in modo da preselezionare acquirenti realmente interessati ma limitati comunque ad informazioni generiche, entra nello specifico una volta selezionati gli acquirenti seri e soprattutto limita le informazioni dettagliate al telefono.

Gli acquirenti potenziali devono venire sul posto per farsi un’idea dell’attività, è  in questo momento che potrai fornire tutte le informazioni necessarie.

Una volta selezionato un acquirente, a meno che ci siano chiare ragioni per evitarlo, offri un periodo di affiancamento dopo aver firmato un contratto preliminare che includa il pagamento di un anticipo significativo. In questo modo sicurizzi la vendita, durante un periodo di all’incirca un mese trasferisci l’attività nelle buone condizioni.

 

 

Ti abbiamo indicato i punti che dovrai approfondire durante la fase di preparazione e ricerca acquirenti. Non dimenticare qualora il progetto di cessione si conferma di registrarlo in un momento fiscale adeguato per limitare operazioni amministrative fastidiose (pagamenti Iva, inps).

Una volta ceduta l’attività chiudi tutte le utenze a tuo nome e fai aggiornare il registratore fiscale.

.

Untitled-4
blog-single1

Chi pianifica il presente farà del suo futuro cio’ che attende.

Lascia una risposta